[ARTE] TAKASHI MURAKAMI IN MOSTRA A MILANO

E la prima volta che vi presento una mostra su Cookies e sono più che contenta di presentarvi questa mostra, se siete amanti della pop art e dell’arte originale giapponese non potete perdervi la mostra di Takashi Murakami (da non confondere con lo scrittore Haruki Murakami) TAKASHI MURAKAMI: un Otaku Superdeep a cura di Christian Gancitano alla galleria Deodato Arte (via Santa Marta 6) dal 29 Giugno al 30 Settembre.

Continue Reading

GOMORRA – LA SERIE E IL RACCONTO CRUDO DELLA REALTA’ (SPOILER SECONDA STAGIONE)

Gommorra – La Serie è tutto quello che un vero appassionato di sere tv, cerca; ha una narrazione accattivante con un costante climax e un cliffhanger mai scontato ad ogni episodio, ha un cast strordinario e una regia cinematografica.
È oggettivamente difficile trovargli un difetto, molti si sono lamentati sin dalla prima stagione dell’uso del napoletano stretto, ma anche questa lamentela è facile da smontare considerando quando l’uso del dialetto rappresenti al 100% la realtà non solo nei rioni ma anche della vita comune in molte regioni soprattutto del centro-sud italiano.

Chi ha letto il libro, ancor più di chi ha visto il film, ritroverà le dinamiche raccontate da Saviano nel suo best seller. Ovviamente la serie arricchisce il racconto di dinamiche interne e sentimentali, dal rapporto genitori-figli a quello paradossalmente più stretto tra boss e affiliati, un rapporto forte ma anche estremamente fragile.

Se nella prima stagione abbiamo visto uno dei protagonisti, Ciro Di Marzio, prima informatore della polizia, poi sempre più legato al clan dei Savastano fino ad un totale voltafaccia e una conseguente presa di potere in un quartiere sempre più distrutto in fazioni. La seconda stagione è totalmente diversa, il personaggio di Ciro, interpretato da Marco d’Amore, che nella prima stagione aveva conquistato tutti, nonostante rimanga una delle figure principali passa in secondo piano lasciando spazio alla scalata criminale di Gennaro Savastano, figlio del boss Pietro Savastano (Fortunato Cerlino), ex padrone di Secondigliano.
Gennaro nella prima stagione si trasforma da fessacchiotto figlio di papà a un vero e proprio mastino, ma è in questa seconda stagione che vediamo il vero cambiamento e soprattutto la grande crescita del personaggio interpretato magistralmente da Salvatore Esposito.

CGP

Continue Reading